Italiano English

Relax, divertimento, cultura, sport ed emozioni: il poker vincente di Alghero e Capo Caccia

18 gennaio 2018 | By

L’imbocco della baia di Porto Conte e, sullo sfondo, Capo Caccia – Alghero

(for english version click here, please) Una vacanza in Sardegna, ad Alghero con la sua Riviera del Corallo, è affascinante e per molti aspetti straordinaria. Relax e divertimento sono arricchiti da spunti culturali di notevole interesse. In una porzione di territorio non troppo estesa sono presenti splendide testimonianze storiche, archeologiche, naturalistiche e paesaggistiche.
La Necropoli di Anghelu Ruju è il più vasto sito prenuragico della Sardegna. Fu scoperta per caso nel 1903, durante gli scavi per la costruzione di una casa colonica. Il ritrovamento di alcune ossa umane incoraggiò a scavare, fino a trovare vasellame, monili e numerose tombe ipogee. Nel corso degli anni sono state ritrovate 38 Domus de Janas (case delle fate), tombe sotterranee risalenti a tre diverse

Nuraghe Palmavera – Alghero

epoche storiche: alla cultura di Ozieri (3.500 a.C.), del vaso campaniforme (2000-1900 a.C.) e di Bonnanaro (1800 a.C.).

Da non perdere, non distante, c’è il maestoso complesso nuragico Palmavera. Il torrione principale risale al XV-XIV secolo a.C.

ed è ancora visitabile in tutte le sue parti, compresa la grande camera centrale con cupola a tholos. Considerata la struttura del complesso, fondata ai piedi del Monte Doglia, gli archeologi ipotizzano che tutt’intorno fossero presenti capanne e rifugi.

La seconda fase di vita del nuraghe si è sviluppata a partire dalla (altro…)

Staff

24 gennaio 2012 | By

Sandro Pileri: titolare del diving, istruttore ESA e guida subacquea*, specializzato nella gestione e conduzione di diving center. Ha alle spalle un’esperienza ventennale nel settore della subacquea. Da sempre la sua passione è quella per il mare, con un irrefrenabile desiderio di trasmettere agli altri l’amore per l’ambiente marino. Considera la sicurezza l’ingrediente principale per vivere il mare e divertirsi sott’acqua. Sandro è anche un barcaiolo patentato di lunga esperienza.

Possiede ed è titolato a insegnare la specialità Cavern.

* n° 837 registro guide sportive – guide subacquee Regione Autonoma della Sardegna.

 

***************************

 

Sergio Farina: (per gli amici “Serginho”) Istruttore PADI (Master Scuba Diver Trainer 966278) e guida subacquea* di lunga esperienza in Italia e all’estero (Maldive, Kenya, Mar Rosso). Molto serio e professionale sul lavoro, appassionato della storia dei luoghi e della natura sopra e sotto l’acqua, trova sempre il modo per far divertire e sorridere durante le immersioni in mare o nelle sessioni teoriche e pratiche dei corsi subacquei.
Possiede ed è titolato ad insegnare le specialità PADI: Immersione profonda (deep), Digital under water photography, Enriched air, Underwater naturalist, Relitti, Care for children, Peak performance buoyancy, Project aware, Coral reef conservation.

Sergio è anche un valido barcaiolo patentato e ha alle spalle una lunga esperienza professionale su barche da crociera e yacht.

* n° 659 registro guide sportive – guide subacquee Regione Autonoma della Sardegna.

 

***************************

.

Giovanni Zinchiri: (“The beautiful Gianni” per gli amici!) Dive master PADI, brevettato CMAS *** e guida subacquea* di lunga esperienza. Un’attività che porta avanti con passione e che sente nell’animo. È amante della storia dei luoghi e della biologia marina e non perde occasione per condividere simpatici e curiosi aneddoti con chi si immerge o va alla scoperta del territorio insieme a lui.

Gianni è anche un provetto barcaiolo patentato.

* n° 358 registro guide sportive – guide subacquee Regione Autonoma della Sardegna.

 

Archimete S.r.l. - P.Iva 02449430905 - Copyright © 2011 Archimete. Tutti i diritti riservati. - Termini e condizioni - Privacy - Credits

comunicazione e contenuti a cura di:

Kontagio

www.kontagio.eu
ideazione e progettazione grafica di:

Alessio Tavoletti

email: alessio.grafico@alice.it
sviluppo tecnico e ingegnerizzazione:

Simone Volpini

www.simonevolpini.info