Italiano English

Il gioiello Sardegna: diving, snorkeling e turismo attivo al WTM 2014 di Londra

28 ottobre 2014 | By

Dal 3 al 6 novembre prossimi saremo presenti al World Travel Market – WTM 2014 di Londra, fiera internazionale del turismo che richiama operatori da tutto il mondo. (altro…)

Il turismo attivo del nord-ovest Sardegna protagonista al World Travel Market 2013 di Londra

26 ottobre 2013 | By

ArchiMete WRTD 2013

Saper cogliere gli scenari di ripresa economica lavorando con cura e attenzione sul turismo sostenibile e responsabile: è quello che dovrebbe essere il primo obiettivo per chi vive e lavora in una regione splendida come la Sardegna. Si parte alla volta della fiera internazionale del turismo World Travel Market – WTM 2013 di Londra, in programma dal 4 al 7 novembre prossimi, con la precisa volontà di proporre un modello di turismo e accoglienza che sia il più possibile in sintonia con quella tendenza “slow” che appassiona e richiama soprattutto i turisti del centro e nord Europa.
Turisti molto attenti e competenti sul cosiddetto turismo attivo, settore che ormai vede ArchiMete come interessante punto di riferimento nel comprensorio di Alghero, in particolare nel Parco regionale di Porto Conte e nell’Area Marina Protetta di Capo Caccia-Isola Piana.
Saremo nello stand stand EM1800 della Regione Sardegna, padiglione Enit Italia, zona Europa e Mediterraneo, pronti a rappresentare una delle tante potenzialità turistiche sarde. Una regione del Belpaese dove ci sono concreti presupposti per rilanciare la creazione di nuovi e qualificati posti di lavoro: ovviamente nel comparto diretto del turismo e nell’indotto collegato.

ArchiMete-Capo Caccia patrimonio Unesco

La stagione estiva che si è da poco conclusa è stata ricca di soddisfazioni: particolarmente apprezzate attività come immersioni subacquee, snorkeling, trekking, kayak e anche la locazione gommoni che consentono di vivere in maniera dinamica, in libertà e relax un territorio unico al mondo tutelato dall’Unesco.
Il tutto gestito con quell’ottica sostenibile e responsabile che lo scorso 21 settembre ci è valsa l’assegnazione del Premio Turismo Responsabile Italiano 2013, prestigioso riconoscimento istituito dal giornale l’Agenzia di Viaggi in collaborazione con (altro…)

Mens sana in corpore sano. Benvenuti nel “Techno-Tourism”: la nuova frontiera del turismo in Sardegna si chiama TMW

18 dicembre 2012 | By

Ricerca e tecnologia applicate al turismo. Parte dalla Sardegna, da Alghero, l’innovativo progetto TMW, acronimo di Technological Multisport Week, settimana multisport supportata da tecnologie avanzate.
Il progetto nasce dalla stretta collaborazione fra la società sarda ArchiMete srl, specializzata nel turismo attivo e con sede a Tramariglio (Alghero – Capo Caccia), e le aziende Area 3 – A Human Motion Lab e Aqvatech Engineering che operano all’interno del Parco tecnologico-scientifico di  “Porto Conte Ricerche”, nello straordinario contesto naturalistico di Capo Caccia.
Il turismo, benchè sia il settore che forse più di tutti presenta potenzialità fondamentali per sostenere la ripresa e lo sviluppo della Sardegna e del Paese, sta attraversando un momento non facile a causa della crisi economica internazionale. È in quest’ottica che ArchiMete, Area 3 e Aqvatech hanno studiato e lanciato TMW, proposta di settimana multisport originale e innovativa. L’idea alla base è abbinare la pratica sportivo-ricreativa ad un contesto ambientale unico: il comprensorio di Alghero, il Parco terrestre di Porto Conte e l’Area marina protetta di Capo Caccia e Isola Piana. Tutto questo con il supporto scientifico, tecnologico e formativo delle aziende insediate all’interno del prestigioso Parco scientifico-tecnologico di Porto Conte Ricerche. È così che i turisti hanno l’opportunità di immergersi nel contesto ambientale e naturalistico attraverso la pratica di attività come diving, snorkeling, trekking, kayak, mountain bike ed equitazione.

 

 Il valore aggiunto della proposta è dato dalla possibilità di monitorare numerose qualità fisiche dei partecipanti (come forza, equilibrio, composizione corporea, ecc.) attraverso attività di valutazione funzionale svolte da Area 3, proprio sul modello utilizzato con gli atleti della Dinamo-Banco di Sardegna Sassari, team che (altro…)

Verde e responsabile è meglio. ArchiMete official supporter della Giornata Mondiale del Turismo Responsabile in programma al WTM 2012 di Londra

22 settembre 2012 | By

Molte piccole azioni individuali per raggiungere un grande obiettivo: tutelare l’ambiente e avere un mondo migliore in cui vivere. E…, naturalmente, dove trascorrere una vacanza unica!
È la strategia che anima la nostra azienda turistica che opera nel cuore del nord-ovest della Sardegna, nel Parco Naturale Regionale di Porto Conte e dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia-Isola Piana.
Consideriamo la “filosofia verde” un must, un fattore imprescindibile per programmare tutte le attività.
Ecco perché, in occasione della nostra prima partecipazione al World Travel Market di Londra (5-8 novembre), abbiamo aderito in maniera convinta al WRTD, Giornata Mondiale del Turismo Responsabile 2012, in programma il 7 novembre nell’ambito della fiera londinese.

 

Una giornata d’azione collettiva per la quale gli organizzatori di WTM WRTD si sono posti quattro obiettivi da raggiungere. Con il sostegno dell’Organizzazione mondiale del Turismo (UNWTO) si vuole stimolare l’industria (altro…)

Turismo responsabile… al lavoro. La sfida è aperta al World Travel Market 2012 di Londra

12 agosto 2012 | By

Le politiche del lavoro in Sardegna passano necessariamente da un rilancio intelligente e ben coordinato del turismo. In qualunque forma esso venga sviluppato (certo, ancora meglio se sostenibile e responsabile): attivo, alberghiero, dei campeggi, di lusso, legato al mare, al golf e a un’altra miriade di attività.
Ma se l’obiettivo è quello di creare ricchezza e benessere per una regione unica al mondo per natura, cultura, tradizioni ed enogastronomia, è necessario cambiare rapidamente passo.
Se è vero –come purtroppo confermano le recenti statistiche elaborate dai centri studi di numerose associazioni di categoria– che in Italia un giorno alla settimana viene bruciato dalla burocrazia, onore al merito agli imprenditori del Bel Paese che, nonostante il freno a mano costantemente tirato (e non certo per colpa loro), riescono ad ottenere risultati d’eccellenza.
La trasparenza di percorsi informatizzati per l’iter di qualsiasi pratica resta ancora un miraggio e i rallentamenti sono la drammatica normalità.
È forse lasciando tutto così che l’Italia pensa di risollevare rapidamente l’economia? In questo modo, in realtà, c’è il rischio di vanificare anche gli effetti della tanto decantata “spending review”.

Nonostante questo la classe imprenditoriale prosegue a investire con costanza e professionalità su settori produttivi promettenti. E fra questi, per la Sardegna, c’è ovviamente il turismo. È in quest’ottica che, dal 5 all’8 novembre prossimi lo staff di ArchiMete sarà a Londra, tra gli espositori del World Travel Market – WTM 2012 – fiera internazionale del turismo che si conferma uno tra i più importanti appuntamenti per gli operatori del comparto turistico di tutto il mondo. Il WTM 2012 giunge cinque mesi dopo il workshop tra buyers spagnoli e operatori turistici della Sardegna promosso a Madrid e che ci ha permesso di testare il grande interesse che il mercato dell’Europa occidentale nutre nei confronti dell’offerta sarda.

Abbiamo scelto di partecipare al WTM 2012 di Londra nella consapevolezza di rappresentare una delle tante potenzialità turistiche di questa regione, convinti anche che questo sforzo comune possa trasformarsi in potentissimo volano per la creazione di nuovi posti di lavoro, pure altamente qualificati.
Lo staff di ArchiMete sarà (altro…)

Bitas 2012, il turismo attivo fiore all’occhiello della Sardegna

3 aprile 2012 | By

Il turismo è, o dovrebbe essere, il primo settore di sviluppo economico della Sardegna, territorio unico al mondo per ricchezza di ambienti naturali, cultura, storia, arte e enogastronomia. In questo ambito il turismo attivo rappresenta un tassello fondamentale per la crescita economica, per il lavoro e per l’occupazione qualificata.
È apparso più che evidente alla Bitas, la Borsa Internazionale del Turismo Attivo in Sardegna (www.bitas2012.it) in programma dal 30 marzo al 3 aprile a Nuoro. Una terza edizione che ha richiamato centinaia di operatori turistici di tutta Europa, pronti a confermare, a scoprire e a investire sulle mille opportunità di turismo che la Sardegna è in grado di offrire. Si spazia dal trekking all’equitazione, dalle immersioni subacquee allo snorkeling, dalle escursioni in kayak a quelle a vela, il tutto condito da una gastronomia eccellente e da ambienti naturali unici.
Per ArchiMete, che ha scelto di investire sulla cultura del turismo sostenibile in Sardegna e sull’offerta destagionalizzata, la Bitas 2012 ha rappresentato un’esperienza assai utile e gratificante. Numerosi i buyer nazionali e internazionali che hanno compreso e apprezzato il nostro messaggio: trasformare una vacanza nella propria personale vacanza, avendo l’opportunità di scegliere itinerari, attività, il modo e lo stile con cui vivere in modo attivo e dinamico un periodo di relax. In quest’ottica ha giocato molto la linea aziendale improntata al valore territoriale e alla condivisione con i clienti e partner commerciali che ArchiMete ha voluto adottare (a questo proposito vedi www.kontagio.eu/una-progetto-geniale-per-lo-start-up-di-un-centro-turistico-in-sardegna-il-caso-archimete/) e sono stati presentati pacchetti di 4 giorni e 3 notti dedicati a diving, snorkeling, trekking e kayak, avendo l’accortezza di completarli con altre opportunità che permettessero al turista/esploratore di essere protagonista di almeno altre due caratteristiche del territorio: l’offerta diving, per esempio, oltre alle immersioni nell’Area marina protetta di Capo Caccia e Isola Piana, prevede anche tour naturalistici lungo i sentieri del parco naturale di Porto Conte, una visita della città catalana di Alghero e momenti conviviali con tipicità sarde e catalane.
La Bitas 2012 ha dimostrato, insomma, che in Sardegna questo settore turistico rappresenta una nuova frontiera che ha tantissimo da dire e su cui c’è molto da lavorare.
Strada in discesa, dunque? Affatto. I primi ostacoli da superare sono la carenza di infrastrutture, la difficoltà dei collegamenti con l’isola e la ritrosia di molti operatori turistici a “fare rete”, a condividere la propria attività ed esperienza per creare sviluppo. Ma il percorso è tracciato, e fortunatamente, questo sì, viaggia in rete. Quella di internet.

Galleria fotografica delle nostre fiere: http://www.flickr.com//photos/archimete/sets/72157629724775847/show/

Cos’è ArchiMete

25 gennaio 2012 | By

.

ArchiMete, un po’ come il grande genio e inventore Archimede.

È un centro turistico specializzato nel settore del turismo attivo e dinamico. “Archi” come archeologia, storia, cultura e “Mete” come le destinazioni e avventure cercate e desiderate. L’obiettivo è offrire al turista l’opportunità di crearsi una vacanza “geniale”, quella che soddisfa il più possibile le aspettative di ciascuno.

ArchiMete è al centro della Baia di Tramariglio, nel cuore di due riserve naturali, una terrestre e l’altra marina: il Parco regionale di Porto Conte e l’Area marina protetta di Capo Caccia-Isola Piana. Un palcoscenico ideale per trascorrere periodi di vacanza in pieno divertimento e relax, dando sfogo alle proprie passioni.
Le attività spaziano dalle immersioni subacquee (l’area di Capo Caccia è tra le più famose al mondo per straordinarie grotte sommerse) allo snorkeling con annesso tour delle falesie, dal kayak fino al trekking terrestre. La possibilità di locare comodi gommoni permette poi di vivere nella maniera più vera e personale questo angolo di paradiso terrestre.

Archimete S.r.l. - P.Iva 02449430905 - Copyright © 2011 Archimete. Tutti i diritti riservati. - Termini e condizioni - Privacy - Credits

comunicazione e contenuti a cura di:

Kontagio

www.kontagio.eu
ideazione e progettazione grafica di:

Alessio Tavoletti

email: alessio.grafico@alice.it
sviluppo tecnico e ingegnerizzazione:

Simone Volpini

www.simonevolpini.info