Italiano English

Stagione 2022, ecco il nuovo beach bar all’insegna del local fast food

10 Febbraio 2022 | By

Il nuovo Beach Bar direttamente sulla spiaggia di Tramariglio è pronto ad accogliervi! In menù prodotti locali, piatti composti e piccola ristorazione di qualità.
Vi aspettiamo nell’incantevole spiaggia di Tramariglio, a Capo Caccia.

News e aggiornamenti anche su facebook @TramariglioBeachBar

Immersioni subacquee, la new way per dimenticare lo stress e riconquistare il vero contatto con la natura

1 Febbraio 2022 | By

Sardegna, i fondali di Capo Caccia sono fra i più belli al mondo per varietà di fauna e grotte sommerse

Sempre più persone si avvicinano alle immersioni subacquee. Alla base di questa scelta c’è il desiderio di vivere la natura – e il mare in particolare – in un modo unico nel suo genere, andando alla scoperta degli affascinanti panorami sottomarini.
Dopo il boom degli anni ’80 e ’90, la subacquea ha conosciuto un momento di normalizzazione all’inizio del terzo millennio, ma adesso sta tornando prepotentemente alla ribalta perché permette di vivere emozioni uniche letteralmente immersi nella natura, sott’acqua, dove la vita scorre lentamente e fra rumori attutiti.
È una vera e propria medicina naturale per contrastare ansia, stress, insicurezze e frenesie della vita quotidiana che portano a inseguire chissà quali obiettivi e a perdere di vista le reali esigenze del corpo e della mente.
L’attività subacquea ricreativa, gestita sempre secondo rigorosi e precisi standard internazionali, è anche una splendida occasione per mettere alla prova le proprie capacità fisiche e psicologiche, superare i propri limiti, avere un motivo valido e appassionante per mantenersi controllati e in forma.

Come, quando e perché iniziare?
L’età consigliabile per avvicinarsi alla subacquea è da 10-12 anni (con brevetti dedicati) in su, a seconda dello sviluppo fisico e dello stato di salute che dovrà essere preventivamente esaminato da un pediatra (per i minori) e da un medico sportivo. Da 15-16 anni d’età si rientra poi nella categoria dei brevetti per adulti e relative specialità.
Il Discovery Scuba Diving (DSD) è una prima immersione da neofiti che si svolge in acque controllate e a bassa profondità sotto la guida di un istruttore abilitato: generalmente è il passo consigliabile per avvicinarsi alla subacquea e capire se può davvero diventare una nuova passione.
I brevetti hanno validità internazionale, sono dunque spendibili in ogni centro diving del mondo. Per iniziare un corso è sufficiente contattare un diving con scuola sub o un’associazione subacquea abilitata ai corsi: il periodo invernale è l’ideale per avvicinarsi alle lezioni e approfondire la parte teorica (nulla di impegnativo, ma anzi molto divertente), per poi concludere in piscina – o ancora meglio a mare – la parte pratica.

Equipaggiamento ad hoc
Generalmente ogni scuola sub fornisce i materiali per il corso e tutta l’attrezzatura necessaria. Ma ci vorrà davvero poco perché la subacquea diventi una passione irrefrenabile… e così si potrà (altro…)

Restart season 2021! Natura, relax, divertimento sempre in sicurezza

22 Maggio 2021 | By

Il 29 e 30 maggio riparte in sicurezza l’attesa stagione 2021! Come di consueto vi faremo vivere le emozioni più belle dell’Area Marina Protetta di Capo Caccia – Isola Piana e del Parco regionale terrestre di Porto Conte. Vi aspettiamo!

 

Offerte vacanze 2022 e PROMO Corsi sub PADI. Da cogliere al volo!

7 Aprile 2021 | By

Approfittate di offerte e pacchetti dedicati a soggiorni per subacquei e non. E inoltre sono aperte le iscrizioni ai corsi sub PADI Open Water Diver e Advanced Open Water Diver. PROMO inizio stagione 15% di sconto sul prezzo del corso se prenoti entro il 31 maggio. Ti aspettiamo! Info: archimete@archimete.it

Alghero e la grotta di Falco, una meraviglia diving da non perdere

26 Aprile 2020 | By

Vi è mai capitato di entrare all’interno di una montagna passando da un percorso subacqueo? È un’emozione indescrivibile che è possibile vivere in pochi luoghi al mondo. Il comprensorio dell’Area Marina di Capo Caccia – Isola Piana, a due passi da Alghero, in Sardegna, è fra questi.
È qui, infatti, che la natura, con l’incessante e accurato lavorio di millenni, ha modellato alcune fra le più straordinarie grotte sommerse al mondo. Molte presentano aspetti di assoluto fascino e originalità, come la grotta di Falco.

Una perla di quella meravigliosa collana formata dai numerosi siti di immersione dell’Area marina e che contribuiscono alla ricchezza naturalistica e storica di un territorio che beneficia anche della tutela del Parco terrestre di Porto Conte.
La grotta di Falco è nel cuore del complesso carsico di Punta Giglio, nella parte sud-orientale del Parco terrestre, e l’escursione va programmata con diving autorizzati e soprattutto guide esperte che conoscono ogni centimetro di roccia come (altro…)

Camping Village Torre del Porticciolo (zona Capo Caccia)

28 Febbraio 2020 | By

.

Il Camping, Village, Glamping Torre del Porticciolo si trova ad Alghero, nel Nord Sardegna, nella suggestiva Baia di Porticciolo nell’incantevole Parco Naturale di Porto Conte. Il Villaggio, direttamente sul mare turchese della Sardegna, si estende su 150.000 mq di pineta e macchia mediterranea, ad appena 10 Km dall’aeroporto di Alghero-Fertilia, a 20 Km dal porto di Porto Torres e a 15 Km dal centro storico di Alghero.
È comodo e perfetto punto di partenza per visitare e vivere i luoghi più belli e suggestivi della Riviera del Corallo.
La struttura offre varie tipologie di alloggi dotati di tutti i comfort: bungalow, mobil home, lodge tent, chalet, oltre a piazzole ben organizzate per chi viaggia in camper, roulotte e tenda.
La struttura offre agli ospiti momenti di relax con animazione, area fitness e benessere, piscina, spazio bimbi, ristorante – pizzeria, bar, market, boutique, servizi escursionistici.
Per i clienti che soggiornano presso la struttura ricettiva, è attivo il servizio biglietteria marittima a tariffe davvero convenienti. È possibile prenotare il traghetto, richiedendo un preventivo completo agli uffici del camping-village.

Camping Village Torre del Porticciolo, Loc. Porticciolo, 07041 Alghero (SS)
Telefono (+39) 079 919010
Vai al sito (www.torredelporticciolo.it)

 

2022, approfitta dei ponti e giorni festivi!

16 Dicembre 2018 | By

Il 2022 offre una serie di ponti e giorni festivi (23-24-25 aprile; 29-30/5 – 1 maggio; 3-4-5 giugno; 29-30-31 ottobre – 1 novembre) ideali per trascorrere qualche bel periodo di relax! Pacchetti personalizzati per i mesi di aprile, maggio, giugno, settembre e ottobre. Siamo poi a disposizione per adattare l’offerta alle vostre esigenze. Per qualsiasi info basta una mail!

Relax, divertimento, cultura, sport ed emozioni: il poker vincente di Alghero e Capo Caccia

18 Gennaio 2018 | By

L’imbocco della baia di Porto Conte e, sullo sfondo, Capo Caccia – Alghero

(for english version click here, please) Una vacanza in Sardegna, ad Alghero con la sua Riviera del Corallo, è affascinante e per molti aspetti straordinaria. Relax e divertimento sono arricchiti da spunti culturali di notevole interesse. In una porzione di territorio non troppo estesa sono presenti splendide testimonianze storiche, archeologiche, naturalistiche e paesaggistiche.
La Necropoli di Anghelu Ruju è il più vasto sito prenuragico della Sardegna. Fu scoperta per caso nel 1903, durante gli scavi per la costruzione di una casa colonica. Il ritrovamento di alcune ossa umane incoraggiò a scavare, fino a trovare vasellame, monili e numerose tombe ipogee. Nel corso degli anni sono state ritrovate 38 Domus de Janas (case delle fate), tombe sotterranee risalenti a tre diverse

Nuraghe Palmavera – Alghero

epoche storiche: alla cultura di Ozieri (3.500 a.C.), del vaso campaniforme (2000-1900 a.C.) e di Bonnanaro (1800 a.C.).

Da non perdere, non distante, c’è il maestoso complesso nuragico Palmavera. Il torrione principale risale al XV-XIV secolo a.C.

ed è ancora visitabile in tutte le sue parti, compresa la grande camera centrale con cupola a tholos. Considerata la struttura del complesso, fondata ai piedi del Monte Doglia, gli archeologi ipotizzano che tutt’intorno fossero presenti capanne e rifugi.

La seconda fase di vita del nuraghe si è sviluppata a partire dalla (altro…)

Sardegna 2.0, il futuro del turismo è nella rete

16 Gennaio 2012 | By

Nel corso di un recente convegno nel settore turistico è stato approfondito il rapporto fra il turismo e la Sardegna. Una regione che, indiscutibilmente, rappresenta la punta di diamante del settore a livello nazionale, soprattutto per quanto riguarda gli ambienti naturali (sia terrestri che marini), l’archeologia, la cultura, l’enogastronomia e il folklore.
La Sardegna, del resto, gode di splendide potenzialità che rappresentano trampolini di lancio unici per trasformare (davvero) il turismo nella prima “industria” della regione: ambienti naturali e paesaggi incantevoli; un’eccellente qualità dell’aria e dell’acqua; un’identità culturale forte e una gastronomia sopraffina. Peccato, però, che a queste potenzialità facciano da contraltare dei limiti piuttosto pesanti, su cui tutto il sistema –pubblico e privato- deve impegnarsi a lavorare per superarli. Per esempio tra gli operatori si avverte ancora molto la difficoltà a “fare rete”, a interloquire, a collaborare. E poi il sistema delle infrastrutture e dei trasporti è debole e per troppi versi impreparato a sostenere un’industria diffusa come quella turistica che, se ben organizzata, potrebbe addirittura concorrere ad abbattere –se non quasi annullare- i costi dei trasporti per i turisti. In questo quadro una compagnia aerea low cost è già una benedizione, ma ci sono i presupposti per abbracciare anche altri tipi di trasporto.
Ma come si viene fuori da questo nodo? Con il coraggio delle scelte, con la professionalità e la lungimiranza degli operatori turistici (compresi quelli specializzati nei trasporti), con quel cambio di mentalità in versione “2.0” che impone (per fortuna) il mercato globale.
ArchiMete, nel suo piccolo, sta percorrendo con costanza questa strada, con l’auspicio che sia d’esempio per altre realtà turistiche e imprenditoriali.

Buona natura a tutti, il nostro augurio più sincero

24 Dicembre 2011 | By

Qui a Capo Caccia, in Sardegna, per certi versi è Natale ogni giorno: gli alberi non mancano e i doni sono splendidi e all’ordine del… secondo! Basta saperli riconoscere e apprezzare: i profumi e i colori della macchia mediterranea, l’aria pura che si mescola alla brezza marina, la limpidezza del mare, fino al volo silenzioso e discreto di un grifone, il cui avvistamento, da solo, vale un’intera vacanza in questo angolo di paradiso qual è la Riviera del Corallo.
Come vedete gli auguri che vi facciamo –e ci facciamo– sono molto semplici, ma al tempo stesso genuini e sinceri. Perché riguardano il bene più prezioso che abbiamo: la natura, l’ambiente in cui viviamo. Un bene che ciascuno di noi ha ricevuto in dono da altri, ed è proprio per questo che non c’è altro regalo più bello che custodire al meglio e lasciare il più possibile intatto questo patrimonio alle future generazioni.
Auguri e auspici da estendere anche a tutto il 2012: che sia l’anno in cui, ciascuno di noi, sappia recuperare un po’ di quel rapporto perduto con Madre Natura; ritrovare i ritmi di una vita a misura d’uomo; acquistare sempre più la consapevolezza che tutelare la natura, le risorse energetiche e naturali, è il modo più conveniente e migliore per garantire il futuro a sé stessi e agli altri.

E allora a tutti voi specialissimi auguri da tutto lo staff Archimete! E mi raccomando, restate in contatto con noi, perché il 2012 sarà ricchissimo di sorprese!

Archimete S.r.l. - P.Iva 02449430905 - Copyright © 2011 Archimete. Tutti i diritti riservati. - Termini e condizioni - Privacy - Credits

comunicazione e contenuti a cura di:

Kontagio

www.kontagio.eu
ideazione e progettazione grafica di:

Alessio Tavoletti

email: alessio.grafico@alice.it
sviluppo tecnico e ingegnerizzazione:

Simone Volpini

www.simonevolpini.info